avatar

6a giornata promozione - A.S.D. Golden River Vs Pallacanestro Pianezza - 15 Dicembre 2010

GR perde contro Pianezza 60-70 e riporta il proprio record in parità: 3-3.

Partita in bilico durante il primo tempo, con i padroni di casa avanti anche di 7 punti, ma che nel momento più favorevole del 2°quarto, con gli avversari incapaci di recuperare, smarriscono la bussola nel gioco in attacco e non riescono a piazzare il parziale, venendo poi recuperati e sorpassati nel finale (28-30).

Nel terzo quarto gli ospiti prendono il largo, protandosi a +8. I nostri si incaponiscono in tiri da fuori raramente a bersaglio e penetrazioni sterili che si infrangono contro la difesa avversaria. Una bomba di Aste ci riporta -5 a pochi secondi dalla sirena, ma un rocambolesco canestro da tre del Pianezza rispedisce al mittente il tentativo di accorciare.

Nell'ultima frazione GR gioca in maniera confusa, arrivando anche a -18, per poi riportarsi sotto grazie a due cambi di difesa -prima 3-2 e poi 1-3-1 press - che mettono un po' in difficoltà i giocatori in maglia verde. Si recupera fino al -8, ma la partita finisce qui.

 

Note positive:

- a mio avviso poche, se non la grinta dimostrata nei minuti finali e il gioco espresso all'inizio del 2ndo quarto

 

Note negative:

- troppi tiri da fuori nei primi secondi dell'azione. giriamo la palla un paio di volte e poi tiriamo. magari nel frattempo salta fuori un'opzione migliore e, comunque, almeno faccciamo muovere e stancare la difesa avversaria.

- nullo il coinvolgimeno dei lunghi da parte degli esterni (5 giocatori impiegati, a turno, in posizione di 4 e 5, ma solo 1 a referto e quasi solo su rimbalzi offensivi e mai su azione meditata).

- l'altra faccia della medaglia: scarsa pericolosità dei lunghi: occorre imparare a prendere posizione sotto canestro e a fare dei movimenti pericolosi. ricevere e smistare la palla è utile, a patto che, a volte, si prenda anche l'iniziativa. altrimenti gli avversari non ci marcano nemmeno.

- l'infortunio a Modi (contrattura al polpaccio). speriamo che rientri presto, i suoi punti ci servono soprattutto nei (molti) momenti in cui in attacco siamo confusi.

- approccio mentale alla partita a mio avviso sbagliato da parte di molti. Nessuno gioca per dimostrare qualcosa a livello di singolo. Tutti giochiamo insieme per dimostrare qualcosa a livello di squadra. Ci sta che una persona a volte giochi meglio, altre peggio. Non ci sta che le persone che giocano peggio si incazzino, si demoralizzino etc. se questo incide negativamente sulla squadra.

- Colegato al punto precedente: la nota peggiore è, a mio avviso, l'atteggiamento di espresso in campo da molti giocatori (non tutti per fortuna). Non è ammissibile rispondere all'allenatore quando questo ci dice qualcosa. non è ammissibile prendersela con i compagni per come giocano - questo è appunto il compito dell'allenatore che, per poterlo fare in modo sereno, deve essere legittimato da un atteggiamento responsabile da parte di tutti i giocatori.

 

Adesso occorre rifarci fin da lunedì contro Alpignano! Forza GR!!!

small thumbnail
Published on dicembre, 16 2010 by Giancarlo Cotella staff